Zafferano-Anicestellato
Zafferano-Anicestellato

AURELIO RIC 46, CANEDERLI ALLO SPECK

400 gr pane bianco raffermo

300 gr speck dell’Alto Adige (tagliato a dadini)

1 bicchiere di latte tiepido

1 cipolla,poco prezzemolo

2/3 fogliette di erba cipollina

2 uova, olio EVO

una grattatina di noce moscata

farina bianca


  (ingredienti per circa 20 palline intorno ai 40/43 gr.)

 

Chi si inferma e' perduto (M. Marchesi)

 

 

Tagliare a dadini il pane, metterlo in una ciotola con il latte, lasciare ammollare per un po’;  lavare intanto   il prezzemolo, la cipolla e l’erba cipollina.

 Mettere sul fuoco una padella antiaderente, quando è calda mettere i dadini di speck e mescolando aspettare che rilascino il grasso,  nel frattempo rompere le uova e  mescolarle  al pane, aggiungere il prezzemolo tritato, l’erba cipollina  tagliata a pezzetti con la forbice, la noce moscata e, se gradito, una grattatina di  pepe; quando lo speck è ben rosolato toglierlo dalla padella, aggiungerlo all’impasto di pane,  far rosolare la cipolla in padella antiaderente con poco olio,  e versarla poi  sul composto. Impastare per bene e, se necessario aggiungere un poco di farina per ottenere un impasto morbido ma compatto.

 Con poca  farina preparare delle palline rotonde di  circa 7/8 cm di diametro (tenendo conto che durante la cottura aumentano di volume), porle in una pentola con brodo bollente, farle cuocere a fiamma bassa per circa 30’.

 Servire con parmigiano grattugiato, eventuale prezzemolo tritato.

Eventualmente si possono surgelare e cuocere successivamente.


variante:si può sostituire lo speck con salame e prosciutto

 


 

Tipo di Ricetta: Media

 Tempi: circa 60 min + cottura